CON THAMAAK

Un’esperienza attraverso l’ascolto, che ognuno di noi regala alla propria vita. Il corpo diventa un ricevitore di notizie energetiche e si trasforma in strumento vibratorio che lo si può misurare in frequenza , quindi suono.

AREA BENESSERE.

ORARIO: 14:00.

POSTI DISPONIBILI: 5 prenotabili online.

Lo sciamano Thamaak vi inizierà a come si può ascoltare con il corpo, e come il suono passa da un corpo all’altro, per poi concludere con l’esperienza del suono del tamburo della grande madre.

OPERATORE: Thamaak

Thamaak, il primo sciamano di cultura Italiana, è nato in una piccola città romagnola dell’Italia sul mare Adriatico.

Ha condiviso fin dalla sua nascita l’odore del mare, la sabbia sulla pelle, il suono del vento sulle fronde degli alberi, la vista dell’orizzonte, il sapore del pesce. Vive una vita basata sull’arte, dal disegno grafico, pittura, fotografia, regia, che ha eseguito per molti anni per le maggiori tv italiane.

La sua vita è stata un percorso pieno di esperienze, che hanno segnato nel bene e nel male la sua anima irrequieta. La malattia di suo padre con la successiva morte lo portò in uno stato di forte riflessione, il cambiamento fu totale e cominciò una ricerca interiore, basata sulla ricerca dell’energia pranica, ponendosi domande sulla vita e sul compito che avrebbe potuto attivare, dedicandosi alle forme alternative del benessere per le persone.

Cominciò, così, ad interessarsi alle proprietà delle energie universali e abbandonò tutto quello che rappresentava il suo precedente mondo lavorativo, mettendosi in gioco su un percorso che avrebbe cambiato la sua vita. Venne, così, in contatto con i nativi d’America, affascinato dal loro modo di comunicare, di ascoltare, guarire. Così studiò e comunicò con messicani, peruviani, tibetani e tanti altri, ma tutti gli dissero la stessa cosa: “Se vuoi essere quello che sei, non imparare i nostri rituali, le nostre cure, i nostri canti, ma studia a fondo l’energia della terra in cui vivi, del tuo popolo, solo così sarai in grado di prenderti cura della tua gente”.

Cosi è nato Thamaak, il primo sciamano di cultura italiana ed è per questo che alla domanda ricorrente “come si fa a diventare sciamano” la sua risposta è: “Sciamano lo sei, non lo diventi, la cosa più difficile è riconoscerlo”.  Thamaak è lo sciamano dell’era moderna, l’equilibrio tra arte, spiritualità corpo e mente. Rappresenta un punto di inizio per un percorso di conoscenza e di consapevolezza di se stessi, per accompagnare, indicare la luce verso la strada della guarigione.

Ha scelto, di comunicare attraverso il canto ed il suono del tamburo, la sua forza di guarigione è il suono che gli permette di entrare in empatia con le persone, il canto di straordinaria potenza emotiva ed evocativa lo rende unico, decretandolo sciamano del canto dell’anima.