Un’edizione unica del Festival nella sua casa madre, Carrara!
Per festeggiare l’evento grandi novità, show gratuiti, attività e dimostrazioni direttamente dall’est del continente.
Siete pronti a sentire i tamburi ti taiko e la banda Chin Don?Pronti ad assaggiare l’autentico Mochi giapponese dopo la cerimonia di preparazione classica del capodanno? Divertitevi con i vostri bambini nell’area del teatro vietnamita, con le classiche marionette sull’acqua e dedicate una delle poesie d’amore giapponesi al vostro partner sotto i ciliegi dai petali rosa.

Novità per tutti i gusti vi attendono in queste giornate dal sapore orientale.

 

ATTIVITA’ GRATUITE PER I VISITATORI

Al Festival dell’Oriente, da questa edizione troverete decine di corsi, workshop e attività cui potrete partecipare liberamente, sia nelle aree palchi che nelle varie aree culturali e tematiche sparse per la fiera.
Per partecipare bisogna prenotarsi in anticipo o tramite email all’indirizzo alessandra@festivaldelloriente.net o sui moduli che troverete nelle zone preposte durante il festival, fino ad esaurimento posti.

Per visualizzare tutta l’offerta di corsi gratuiti clicca qui

 

INDOSSA ABITI ORIENTALI AL FESTIVAL  ED ENTRI GRATIS O A PREZZO RIDOTTO!

Quale occasione migliore del Festival dell’Oriente per sfoggiare il tuo abito comprato durante il tuo viaggio in Oriente? E allora via ai colori! Kimoni, Hanbok, Sari, indossa l’Oriente come lo conosci  e portalo da noi tra tamburi e bacchette, lanterne rosse e odori d’incenso. Inviaci la tua foto in abiti caratteristici  prima di venire al Festival, la nostra commissione valuterà la complessità del tuo abito e potrai entrare o al prezzo ridotto di 8€ o addirittura Gratis!

Maggiori informazioni cliccando qui.

 

 

VISITA GUIDATA AL FESTIVAL

 

Vorreste conoscere i segreti della statua del Buddha? O da dove viene il dragone cinese? Perché i Sari indiani sono così colorati? E l’origine dei giardini Giapponesi? Il Festival dell’Oriente per la prima volta si trasforma anche in Museo Interattivo, un gruppo di 25 persone verrà scortato da una nostra guida all’interno dei padiglioni, alla scoperta della storia, tradizioni e origini dei più grandi simboli orientali e dei loro significati. Le riproduzioni segneranno le fermate del tour, insieme a punti salienti selezionati all’interno delle aree culturali. Per iscriversi sarà necessario compilare il modulo che troverete qui sotto e inviarlo al seguente indirizzo di posta elettronica.

 

 

INDOSSA GLI ABITI TIPICI

Lo sapevate che per indossare un kimono è necessaria un’ora intera di lavoro e bisogna sempre essere almeno in due? La sua apparente semplicità nasconde secoli di tradizioni, strati di teli avvolti sapientemente per esaltare il corpo umano in modo diverso a seconda della stagione, dell’età, del sesso e dell’occasione.

… il Sari o Saree indiano è creato da un unico pezzo di tessuto lungo cinque o nove metri? Il risultato può essere un abito da lavoro pratico o un elegante abito da cerimonia, a seconda del tipo di tessuto utilizzato e dello stile del drappeggio.

…l’Hanbok, l’abito tradizionale coreano veniva indossato ogni giorno fino a 100 anni fa, ora invece rimane un abito da utilizzare in momenti di festa, occasioni importanti o in cui è richiesta grande formalità.

Al Festival dell’Oriente avrai l’occasione di provare tutti questi abiti, farti vestire dai locali e indossarli per le vie del Festival! Vivi le tradizioni Orientali per un giorno attraverso questa meravigliosa esperienza folkloristica!

CONCORSO FOTOGRAFICO E VIDEO

Da questa edizione del festival partirà, per la durata di un anno, una fantastica occasione per aspiranti fotografi e videomakers!

Gli aspiranti artisti potranno mettere alla prova il loro talento mostrando le loro creazioni al pubblico e cogliere l’occasione di avere le proprie foto/video pubblicati sul nuovo sito nonché  l’opportunità di vincere un fantastico premio!

Leggi il regolamento qui sotto!

Per maggiori informazioni clicca qui

YUZARAKUZA

Band nata nel 1988.
I membri attuali sono Kinoko Chujo, Aoi Miyasako, Ryuji Tomono, Kenjiro Ishida e Keisuke Takagi

Attraverso la travolgente potenza dei Taiko (tamburi giapponesi), gli Yuzarakuza vogliono mostrare ai loro spettatori l’energia della vita.
Negli anni hanno creato una grande quantità di melodie non solo basate sul suono del Taiko, ma anche accompagnandolo con altri strumenti tradizionali come i flauti giapponesi.

Oltre ai loro concerti solisti, partecipano spesso anche ad eventi e festival in tutto il Giappone.
Si sono esibiti anche all’estero nel 2016 in Repubblica Ceca e in Italia nell’edizione 2018 del Festival dell’Oriente.

KAWASAKI TAIKO NAKAMA – HIBIKI

Gruppo di artisti di Taiko (tamburi giapponesi) nato nel 1993. Si esibiscono principalmente nei pressi di Kawasaki (prefettura di Kanagawa).
Basandosi sulle tradizioni locali, hanno creato un personale repertorio molto vasto di musiche ed esibizioni.

All’estero hanno partecipato al Japan Day organizzato dalla Cotsworld Wind Academy.
Si sono anche esibiti nel 2007 a Bucheon, (Corea del Sud) e nel 2008 a Ginevra (Svizzera). Il loro principale obiettivo è quello di fare conoscere dentro e fuori il Giappone le meraviglie dell’arte tradizionale giapponese e del Taiko.

MAKOTO JUKU

Makoto Juku è un team che mescola tradizione giapponese e nuove sensazioni. Eseguono meravigliosamente concerti Taiko, danza giapponese, samurai, ninja. Ogni anno si esibiscono in paesi come Grecia, Arabia Saudita, Germania e Filippine.

MOCHITSUKI

Una performance che vi farà rimanere letteralmente a bocca aperta vi aspetta! Gli artisti del Mochi sono pronti per creare proprio davanti ai vostri occhi increduli la tipica torta Mochi: una torta “appiccicosa” di riso cotto al vapore giapponese!!! Ne esistono due tipi diversi: quella con fagioli rossi dolci e quella con farina di soia con zucchero, tutte e due gustosissime e dalla preparazione veramente spettacolare!

… lo spettacolo è servito!

“WALKING ADVERTISEMENTS BAND “CHINDON-GEINOUSHA”

Al Festival dell’Oriente spazio alla musica!!! La banda musicale giapponese “Chindon’ya” è composta da musicisti di strada molto particolari, la loro arte è quella di pubblicizzare negozi ed altri locali, rigorosamente in costume giapponese! Con la loro musica tipica, promuovono anche l’apertura di nuovi negozi, locali ed eventi speciali!

Attualmente, il chindon’ya è raro in Giappone, ma, grazie a questi particolari artisti, al Festival dell’Oriente si potrà assistere e partecipare a questa particolarissima performance unica nel suo genere!

“STREET FOOD ASIATICO”

Per la primissima volta oltre alla già ricca offerta della zona ristoro sarà allestito un “Villaggio Street Food Asiatico” in una zona a parte del Festival. Proprio a Carrara Fiere, dove nacque il Festival sarà creata una vera e propria “strada del gusto” dove si potrà passeggiare e gustare alcune delle più conosciute prelibatezze orientali!

Una “villaggio” dedicato all’interno del padiglione ad accogliervi e stupirvi con i mille gusti d’oriente: sushi giapponese, pho vietnamita, ramen cinesi, poké hawaiano, cibo cambogiano e molto altro sarà disponibile in questo villaggio del gusto, come nel vero spirito della tradizione orientale del “cibo da strada”.

Clicca qui per maggiori informazioni

TEATRO DELLE OMBRE CINESI

Il teatro d’ombre è una antica forma di spettacolo popolare, realizzato proiettando figure articolate su uno schermo opaco, semitrasparente, illuminato posteriormente per creare l’illusione di immagini in movimento.,Il teatro cinese ha origini antichissime. Fino,all’introduzione in Cina dei generi teatrali occidentali, alla fine del XIX secolo, il teatro cinese ha in gran parte coinciso con la cosiddetta opera cinese, che si è sviluppata in una miriade di generi diffusi nelle varie province della Cina.

Jin ed Aurora vi intratterranno con il loro bellissimi spettacoli che si svolgeranno tutti i giorni alle ore 11.00 – 15.00 – 19.00

LA PAGODA

Una maestosa ed imponente pagoda della tradizione thailandese ricostruita fedelmente ove potrete lasciarvi trasportare dalle celebrazioni e meditazioni dei Monaci Pitilertnantaporn Phra Wachirawit e Sanaeha Phra Nutthawut eccezionalmente al Festival dell’Oriente direttamente dal Monastero della Thailandia. I Monaci saranno presenti durante tutti giorni del Festival dall’apertura fino alle 20.30

I SIEM – SI (BASTONCINI PROFETICI)

Trovate risposta alle vostre domande! Semplicemente ponetevi una domanda, dinnanzi a voi decine di bastoncini su cui è inciso un numero, prendetene uno e leggete il numero impresso. Quindi recatevi all’albero delle risposte sui cui rami saranno affissi fogli contenenti le risposte alle vostre domande. Al numero di bastoncino corrisponderà il numero della risposta alla vostra domanda.

MOSTRA DI INSETTI

Nella cultura thailandese gli insetti rappresentano un alimento fondamentale per la popolazione. Ricchi di fibre e oligo elementi come rame, ferro, magnesio, manganese, fosforo, o selenio e zinco, gli insetti forniscono proteine e nutrienti di alta qualità che rendono un ottimo complemento alimentare. Al Festival dell’Oriente verrà esposta una mostra dei più comuni insetti ad uso alimentare.

CARVING – ATELIER DI INCISIONE DELLA FRUTTA

Esistono oltre 100 di tipi diversi di copricapo, che differiscono gli uni dagli altri per forma e finalità. I copricapi mongoli sono unici e sono fonte di gioia. Questi copricapi variano in base all’età, alla regione ed allo stato sociale. Molti dei cappelli mongoli sfoggiano decorazioni fatte di corallo rosso, agata o turchese.

MASSAGGIO TRADIZIONALE THAILANDESE

ll Massaggio Tradizionale Thailandese è un trattamento di riequilibro energetico, volto a donare benessere e ristabilire il contatto tra il corpo fisico e quello spirituale. Oltre 20 tra massaggiatrici e massaggiatori provenienti dalla Thailandia allieteranno la vostra visita al Festival con manipolazioni e digitopressioni volti a donare benessere e ristabilire il contatto tra il corpo fisico e quello spirituale. Provare è molto semplice, basterà recarsi nell’area Thailandia ed avvicinare uno dei massaggiatori presenti per ottenere tutte le informazioni necessarie. Per chi lo vorrà, sarà inoltre possibile partecipare al corso base di massaggio thailandese rilassante.

Il corso avrà la durata di 3 ore.

DEGUSTAZIONE SAKE’

Per la prima volta al Festival dell’Oriente di Carrara l’associazione di Sake’ “Konishi” con lo scopo di insegnare come gustare il Sake’. Il Dott. Shiba verrà come insegnante  per la prima settimana del Festival dell’Oriente a Carrara.

JSA è la prima “Saké Academy” al mondo incentrata su Saké e Shochu, dove potrai  imparare e rendere felici le persone attraverso l’antica arte di questa bevanda. La mission di questa accademia si concentra nel divulgare le conoscenza e la storia di base del Saké che i maestri impiegano tempo ed energia a produrre e a presentare la bellezza di questo vino di riso così particolare ai clienti attraverso le nozioni acquisite.

Seminar del SAKE

2 posti gratuiti ad ogni degustazione altri a pagamento, clicca qui per capire come iscriverti!

 

 

BHANGRA BOYS & GIRLS

Il Bhangra è una forma di musica e danza che ha origine nella regione del Punjab del Pakistan e dell’India. Il bhangra nasce come una danza ballata dagli agricoltori per festeggiare l’arrivo della primavera, un tempo nota come Vaisakhi. I ballerini utilizzano abiti coloratissimi in un vortice di coreografie ricche di energia, sincronia, colori e divertimento. Nasce come ballo di gruppo principalmente maschile, danzato da agricoltori fieri e soddisfatti.

 

Il Consiglio Mondiale del Bhangra annuncia con orgoglio
Ravi Deep Kundan ambasciatore culturale d’Italia.
Congratulazioni al nostro maestro!
Ravi, leader del gruppo “Bhangra Boys and Girls” è nato in India, nel Punjab, e studia questa danza dal 1997 e l’ha insegnata per 12 anni in India e da 9 anni in Italia.
Ha vinto molte competizioni nei festival culturali e nazionali del suo paese, nonché parecchi premi come miglior ballerino.
Si è esibito in numerose reti televisive indiane e ha partecipato come danzatore di prima importanza in videoclip sia di musica bhangra che di film bollywood in Punjab.

TRADIZIONE MEDITATIVA ESSENA

Alain Contaret, Insegnante e sacerdote esseno, rapresentante della Tradizione e Religione Essena in Italia e allievo di Olivier Manitara, terrà al Festival dell’Oriente una serie di Conferenze e Dimostrazioni legate a questa importante quanto antica tradizione.

YOGA FACCIALE

Ritrovare collo e decolletè tonici, cancellare il doppio mento, togliere dal viso l’effetto a cera colata ridisegnando l’ovale del viso, ridare volume agli zigomi, cancellare il solco nasolabiale e le rughe della marionetta, riaprire le palpebre e cancellare borse ed occhiaie. Avere una pelle più compatta, luminosa, giovane.
La pratica dello Yoga Facciale con Visonuovo® è una tecnica potente che non ha effetti collaterali, non lascia segni o rughe, ma, al contrario, li diminuisce ed, in alcuni casi, li elimina.

Insegnante: Antonella Sfondalmondo

VIETNAM STATO OSPITE 

I vietnamiti si raccontano ancora oggi come figli del dragone e della fata. E la loro tradizione è ricchissima di miti e leggende sugli arbori del Regno dei Viet, sulla formazione dei paesaggi naturali, su eroi ed eroine che incarnano gli ideali e i valori di una civiltà ricca e multietnica, nata più di 2700 anni fa e cresciuta nella fertile interdipendenza fra popolazioni di origine malayo-polinesiana, mongola e sino-tibetana. Al Festival dell’Oriente potrete visitare l’area culturale dedicata in cui gli artisti provenienti dal Vietnam vi faranno conoscere le tradizioni, usi e folklore di questa affascinante nazione.

 CON…

TEATRO VIETNAMITA

La tradizione del teatro delle marionette sull’acqua sarà presente al Festival per emozionarvi con il suo caratteristico spettacolo. L’esibizione del teatro di marionette di Hanoi è un’antica arte vietnamita che utilizza pupazzi in un ambiente acquatico, accompagnati da musica tradizionale con tamburi, campagne di legno, corna, flauti di bambù e piatti. Lasciatevi travolgere dalla particolarità di questo affascinante spettacolo.

…..e molto altro!